SkipNavLinkText
menu

Etichette

Etichette per proprietà

Stampanti

Software

Lockout Tagout

Segnaletica

Marcatura di tubi

Altri prodotti

Sicurezza ed efficienza negli interventi di manutenzione

Caso reale

Ontex è un gruppo internazionale leader nell’igiene personale che studia e realizza prodotti di alta qualità per la cura del bambino, della donna e dell’adulto. È il partner preferito da consumatori, rivenditori e operatori sanitari istituzionali e privati in tutto il mondo.

Ontex ha introdotto efficienti procedure di lockout/tagout che garantiscono una sicurezza e una velocità di manutenzione ottimali per un’ampia gamma di macchinari a Buggenhout, in Belgio.

Necessità: Manutenzione sicura ed efficiente

Ontex voleva raggiungere un livello elevato di sicurezza ed efficienza negli interventi di manutenzione dei macchinari.

Soluzione: Un lockout/tagout scalabile e adattabile

In collaborazione con un distributore specializzato, Brady ha proposto il suo servizio di scrittura di procedure di sicurezza con il supporto di esperti, il software per procedure di sicurezza LINK360, nonché i dispositivi e i lucchetti necessari per introdurre il lockout/tagout sul luogo di lavoro.

Prima di tutto, gli esperti del distributore partner specializzato e di Brady Corporation si sono recati presso il sito Ontex a Buggenhout, in Belgio, per scrivere procedure di lockout efficienti e specifiche dei macchinari basandosi sulle best practice. Queste procedure consentono l’isolamento sistematico dei macchinari da tutte le fonti di energia durante gli interventi di manutenzione per aumentare la sicurezza e prevenire gli infortuni sul lavoro.

Tramite il software LINK360, che consente di approvare, copiare, modificare, comunicare e scalare facilmente le procedure di sicurezza specifiche dei macchinari, sono state messe a disposizione delle varie parti interessate all’interno dell’azienda circa 350 procedure. Brady ha personalizzato le funzionalità e l’aspetto del software LINK360 secondo le specifiche di Ontex, introducendo anche la codifica a colori e la selezione di lingue specifiche. Inoltre nel software sono state illustrate le fasi delle procedure con immagini scattate presso la sede di Buggenhout, in modo che i dipendenti possano riconoscere, trovare e isolare rapidamente i punti di controllo dell’energia corrispondenti a ogni macchinario.

Sulla base di procedure di lockout approvate dal cliente, il distributore e Brady hanno definito un sistema completo di lucchetti e chiavi per soddisfare le esigenze specifiche di Ontex. Il sistema prevedeva una gerarchia delle chiavi accuratamente studiata con chiavi master e grandmaster a diversi livelli di gestione per i vari tipi di lucchetti proposti. Agli elettricisti Ontex, ad esempio, è stato assegnato un lucchetto con arco in nylon per proteggersi dalla folgorazione, mentre per altri ruoli sono stati scelti lucchetti con arco in acciaio. Ogni specialista può aprire e rimuovere i propri lucchetti personali una volta concluso l’intervento. I capi squadra possono aprire qualsiasi lucchetto assegnato al loro team, e il responsabile della sicurezza del sito può aprire qualsiasi lucchetto, se necessario, dopo aver seguito una procedura dedicata.

Con il supporto del distributore partner, Brady ha infine fornito i dispositivi di lockout veri e propri e i lucchetti SafeKey per attuare le procedure di lockout presso la struttura di Ontex. I lucchetti SafeKey garantiscono il maggior numero di combinazioni chiave-lucchetto attualmente disponibile sul mercato e consentono un approccio al lockout/tagout aggiornabile anche in futuro grazie a tutti i set di lucchetti esistenti con più livelli di chiavi master. Ogni lucchetto SafeKey è stato personalizzato con incidendo un numero di serie ed è stato consegnato in lockbox da 10.

Lockout tagout lockbox

Risultati: Lockout/tagout sicuro ed efficiente

La sede a Buggenhout di Ontex ora è in grado di comunicare in modo efficiente l’uso ottimale degli strumenti di lockout nelle procedure specifiche di ogni macchinario, illustrate con foto scattate in loco. La facilità con cui le procedure approvate possono essere rispettate aumenta la sicurezza, la velocità e l’efficienza degli interventi di manutenzione. La direzione può facilmente modificare, approvare e comunicare le modifiche da una postazione informatica centrale. Ogni procedura approvata digitalmente può essere stampata e apposta sul relativo macchinario, oppure può essere consultata direttamente dal personale tramite tablet o smartphone.