SkipNavLinkText
menu

Etichette

Etichette per proprietà

Stampanti

Software

Lockout Tagout

Segnaletica

Marcatura di tubi

Altri prodotti

Scegli l’etichetta migliore

Trova etichette Strumento Selezione materiale

Innanzi tutto, un’etichetta è composta da cinque elementi e, nella scelta dell’etichetta, va considerato ogni elemento.
Gli elementi sono:

  1. Liner di rilascio – “supporto” per l’etichetta che protegge l’adesivo da polvere e residui.
  2. Adesivo sensibile alla pressione – fissa l’etichetta alla superficie.
  3. Superficie o pellicola – struttura vera e propria dell’etichetta che fornisce una superficie per l’applicazione dell’adesivo e del rivestimento.
  4. Rivestimento stampabile – rappresenta il fondo per la stampa.
  5. Stampa – testo, codici o immagini presenti sull’etichetta.

Fase 1: Conoscere la propria applicazione


Best Label Application

In primo luogo, chiedersi…Come sarà utilizzata l’etichetta? Qual è il suo scopo? Identificare l’applicazione dell’etichetta è un ottimo punto di inizio perché contestualizza gli altri quattro fattori da considerare.

  • Le etichette servono per la tracciabilità di cespiti, l’identificazione e la tracciabilità di componenti o l’identificazione di schede di circuiti stampati?
  • Le etichette devono essere permanenti, amovibili o riposizionabili?
  • Le etichette saranno applicate manualmente o automaticamente?

Fase 2: Considerazioni ambientali


Best Label Considerations

Il fattore successivo da prendere in considerazione è l’ambiente in cui le etichette saranno utilizzate. Questa fase è fondamentale per la scelta del materiale dell’etichetta. Gli elementi dell’etichetta (adesivo, superficie e rivestimento) devono essere in grado di resistere all’ambiente affinché l’etichetta assicuri prestazioni eccellenti e costanti nel tempo.

  • Le etichette saranno utilizzate all’interno o all’esterno?
  • Saranno esposte a caldo o freddo estremo?
  • Le etichette saranno esposte a sostanze chimiche o soggette ad abrasione?

Fase 3: Proprietà della superficie


Best Label Properties

Dopodiché, considerare la superficie alla quale le etichette dovranno aderire.

  • Qual è il materiale della superficie? La superficie è in vetro, plastica, metallo rivestito a polvere o acciaio inossidabile?
  • Quali sono le caratteristiche della superficie? È liscia o ruvida? Piatta o curva? Bassa o alta energia superficiale?

Fase 4: Requisiti normativis


Best Label Requirements

Dopo aver identificato gli elementi della superficie che influiranno sulla scelta dell’adesivo, il fattore successivo da prendere in considerazione è rappresentato dai requisiti normativi previsti per le etichette.

Le agenzie e i requisiti normativi sono tanti, per cui valutare:

  • Esistono requisiti normativi applicabili all’etichetta come UL, CSA, RoHS, REACH, MIL-SPEC o SAE?
  • Esistono specifiche militari, del settore o del cliente a cui le etichette utilizzate per l’identificazione devono attenersi?

Fase 5: Tecnologie di stampa


Best Label Technologies

L’ultimo fattore da considerare nella scelta di un’etichetta è la tecnologia di stampa. Per ottenere i migliori risultati, è importante che la tecnologia di stampa corrisponda all’applicazione e all’ambiente in cui l’etichetta sarà utilizzata.

Innanzi tutto, è necessario stabilire se acquistare etichette prestampate o stamparle internamente in base alle proprie necessità. In quest’ultimo caso, i metodi più utilizzati per eseguire la stampa internamente sono la stampa a trasferimento termico, la stampa laser, la stampa a matrice di punti e la stampa termica diretta.

La scelta dei materiali migliori per le proprie esigenze di etichettatura può essere molto difficile. Queste cinque fasi sono un ottimo metodo per individuare gli elementi più importanti che incideranno sulla riuscita dell’etichetta. Abbiamo analizzato tutti questi elementi per raggruppare i nostri materiali più diffusi in brand di etichette, in base alle lore specifiche prestazioni, in modo da semplificare la scelta del prodotto più idoneo per la propria applicazione.